A Scopa Rovescia “HOKI–ZUKUR”

a scopa rovescia stile bonsai

Lo stile a Scopa Rovescia

Anche questo stile appartiene al gruppo degli eretti. Il tronco deve essere perfettamente dritto, anche se la conicità, non ha l’importanza che questa riveste nello stile eretto formale. I rami danno la caratteristica allo stile ed il nome di questo indica che sono fascicolati e rivolti verso l’alto. Essi partono almeno inizialmente a circa la metà dell’altezza totale dell’albero. Questo stile si costruisce partendo dal tronco dritto di un’essenza che sviluppi facilmente primordi gemmari dalle ferite cambiali facili a questo comportamento sono gli olmi, od alcune zelkove.

La prima operazione che si esegue sul tronco è la capitozzatura. Questa sarà operata ad un’altezza pari a circa 3 – 4 volte il diametro del colletto dell’albero. Il taglio di capitozzatura varrà praticato in modo da evitare il distacco della corteccia dalla parte legnosa del fusto. Infatti, accadesse quest’eventualità, l’essiccamento della zona cambiale, impedirebbe l’emissione dei primordi gemmari, compromettendo totalmente o parzialmente la creazione dello stile.

Sono tre gli accorgimenti che possono facilitare l’emissione dei nuovi rami dalla ferita cambiale:

  • Occorre scavare la parte legnosa creando un leggero cratere al a scopa rovescia stile bonsai capitozzaturacentro del tronco, ciò faciliterà la cicatrizzazione del cambio;
  • occorre avvolgere la parte esterna del taglio con nastro di teflon al fine di evitare che la corteccia si separi dal fusto. Quest’accorgimento eviterà anche che si formi un callo cicatriziale sporgente alla base dei nuovi germogli, il che darebbe un aspetto antiestetico all’albero.
  • occorre applicare sul taglio un sacchetto di polietilene che mantenendo umida la zona di capitozzatura avvantaggerà la produzione dei nuovi germogli. Questi compariranno nel giro di un mese circa anziché di un anno.

Occorrerà poi accorciare in modo deciso tutte le crescite dell’anno tranne quella centrale, essa dovrà, ingrossando, riequilibrare il tronco originale. Alcuni autori consigliano di legare i rami dell’anno tra loro in modo da porli paralleli al tronco. Negli anni successivi la potatura dei rami, che dovrà sempre avvenire verso l’interno della chioma, andrà operata in modo sempre meno violento, in modo che nel tempo si venga a creare quella struttura che ricorda appunto una scopa rivolta verso l’alto.

a scopa rovescia stile bonsai 5 a scopa rovescia stile bonsai 2 a scopa rovescia stile bonsai 1

A Scopa Rovescia “HOKI–ZUKUR” ultima modifica: 2015-04-12T09:27:40+00:00 da Indrit
Tags:  , , ,

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>